Costumi di Carnevale

2 August, 2014

Il Carnevale è un momento di festa che coinvolge grandi e piccoli: le sue origini sono molto antiche e risalgono a riti appartenenti alla cultura latina, probabilmente mutuati da ancora più antiche popolazioni. Il bello del Carnevale è potersi mascherare per partecipare a feste e sfilate: vediamo qualche suggerimento e qualche trucco per il fai da te.

Costumi di carnevale

Storia

Il travestimento è una delle attività che l’uomo ha sempre praticato, in modi e forme diverse, fin dalla notte dei tempi. Di sicuro, comunque, travestirsi era una pratica legata ai riti, alla religione e alla magia. Di queste primordiali usanze, è sopravvissuta traccia fino ai giorni nostri, soprattutto se si pensa al periodo del Carnevale quando tutti, grandi e piccini, si vestono con gli appositi costumi e festeggiano mascherati.

Ma da dove deriva il Carnevale moderno? Se guardiamo all’etimologia della parola, c’è ancora grande incertezza sul significato: potrebbe voler significare “carne levamen”, eliminare e quindi non mangiare la carne ma anche a digiunare in segno di penitenza; oppure potrebbe derivare da “Carnalia”, feste che svolgevano gli antichi romani in onore del dio Saturno.

Da non dimenticare i Baccanali, che si svolgevano attraverso tutte le strade cittadine e prevedevano, appunto, travestimenti, feste, danze e tanto vino in tutte le strade della città. Senza contare le celebrazioni in onore di Cerere e Proserpina, durante i quali vecchi e giovani, ricchi e poveri, si riunivano di notte per una grande festa popolare.

Con il Cristianesimo, il periodo del Carnevale si lega alla Quaresima e prevede feste in strada, costruzione di carri allegorici oltre che gli immancabili travestimenti. Il termine della festa è sempre il Martedì Grasso che precede, poi, il Mercoledì delle Ceneri, inizio dei quaranta giorni di penitenza prima della Pasqua.

Durante il Medioevo e Rinascimento si iniziò a festeggiare il Carnevale anche presso le corti, in tutta Europa: i ricevimenti e le maschere assunsero un’aria più raffinata e più sofisticata, si iniziò a dedicare teatro e musica al tema del Carnevale, e alcune maschere sono giunte, così, fino ai giorni nostri.

Seppure solo simbolicamente, la maschera celebra l’ unione fra tutti i ceti sociali, decretando, almeno per qualche giorno e qualche notte, l’abolizione di tutte le gerarchie: oggi, pur non mantenendo tale allegoria, mascherarsi diventa un modo per essere qualcun altro, fosse anche solo per qualche ora, dando libero sfogo alla propria fantasia.

Costumi donna

Costumi carnevale per donna

Iniziamo, dunque, a vedere qualche suggerimento per chi vuole travestirsi in occasione del Carnevale. Le donne, di solito, sono le più propense ad indossare i panni di una fata o di una principessa, mentre gli uomini puntano in misura maggiore su ironia e costumi dissacranti.

Certo, il proprio modo di essere influenzerà non poco la scelta, per cui vale la pena di chiedersi con cosa ci si sentirà davvero a proprio agio dopodiché si potrà passare alla fase della realizzazione. Le più sognatrici e civettuole non potranno fare a meno di un costume da Principessa, lo stesso che magari amavano indossare quando erano ancora delle bambine. Impossibile non trovare quello che faccia al caso proprio, data la grande varietà di gonne e corpetti in vendita. Un consiglio in più potrebbe essere quello di aggiungere una corona o un diadema sul capo, per conferire un aria regale a tutto l’insieme.

Un altro grande must è il costume da Strega o, nella sua declinazione più moderna, da vampiro. Le saghe cinematografiche dalle quali prendere spunto non si contano. Oltre ad essere di gran moda, è un costume da donna di semplice realizzazione che può assumere facilmente dei connotati più sensuali.

Le più pratiche non potranno fare a meno di pensare ad un costume da donna primitiva, come la celebre Wilma dei cartoni animati o da Indiana: la necessità di pochissimi accessori e di un costume molto semplice renderà queste due scelte adatte anche a chi ha poco tempo per confezionare un abito.

Imprevedibile e affascinante, invece, il costume da egiziana: se, poi, decidete di puntare su un certo fascino magnetico e un trucco da vera regina, potreste candidarvi senza difficoltà al ruolo di Cleopatra, almeno per una notte. Da evitare se si è bionde, a meno che non si corredi il tutto con una parrucca scura.

Costumi uomo

Costumi carnevale per uomo

I costumi di Carnevale per uomini sono spesso pensati per prendere un po’ in giro l’universo maschile e quello femminile, ma anche per gettare uno sguardo ironico sulla vita quotidiana. Non mancano, tuttavia, esempi di costumi molto raffinati, adatti a feste in maschera importanti, o quelli che derivano dalla commedia dell’arte, dei classici sempre di attualità. È anche una bella idea trovare un travestimento da sfruttare in coppia: ad una principessa si accompagnerà bene un re; ad una Cleopatra potrà far piacere entrare in scena insieme al suo Giulio Cesare e così via.

Tra i grandi classici che gli uomini scelgono spesso come costume di Carnevale vi è senza dubbio quello da Tarzan: sarebbe solo da evitare l’effetto “nudo” con indosso il solo famoso slip del personaggio, ma per ovviare a questo inconveniente è sufficiente acquistare un kit completo, grazie al quale indosserete un intero capo, una sorta di tuta, costruita per l’occorrenza.

Meglio portare i capelli sciolti o, se non fosse possibile, acquistare una parrucca da cotonare leggermente. E la parrucca è il filo conduttore che ci porta dalla giungla alle corti veneziane: un bel costume, raffinato ed elegante, è senza dubbio quello da Casanova, soprattutto se si ha la fama di essere un gran conquistatore ma…volubile.

Chi ha poco tempo, può invece ripiegare su di un costume da mummia: anche in questo caso, l’iconografia classica ci viene in aiuto, così come il cinema. Se non siete proprio costretti da un invito ricevuto all’ultimo momento, meglio evitare di usare la carta igienica e preferire delle lunghe bende di stoffa bianca.

Molto divertente, e in taluni casi anche particolarmente “indovinata” la scelta di un costume di Carnevale da Peter Pan. Si tratta di un travestimento che non passerà inosservato e che ben si potrebbe accompagnare ad una Campanellino con polverina magica, per far “volare” la fantasia di tutti i presenti.

Costumi per bambini

Costumi carnevale per bambini

I bambini, si sa, hanno spesso le idee più chiare degli adulti in tema di travestimenti e amano le maschere di Carnevale. Di sicuro, se si vuole far contenta una bambina, si potrà proporle un vestito da damigella o da principessa, ma il segreto è comunque consentirle di scegliere qualcosa che le piace.

O magari, amerà travestirsi impersonando uno dei protagonisti dei cartoni animati o dei film di Natale preferiti. In questo caso, è facile che la scelta cambi di anno in anno: tuttavia, esistono dei classici che non passano mai di moda. Fra questi, senza dubbio il personaggio di Minnie è uno dei più amati, ma anche la Bella Addormentata nel bosco, Cenerentola e Biancaneve non sono da meno.

Per i maschietti, non potrà mancare un classicissimo Zorro, ma Spiderman, Batman e altri eroi dei fumetti conquisteranno senza dubbio i più grandicelli. Sempre per i ragazzi più grandi, di gran moda anche i travestimenti da protagonisti del film Pirati dei Caraibi, anche nella versione femminile, come la piratessa di ottima famiglia impersonata dalla bella Keira Knightley.

Unisex, il costume da Pierrot, ma non sempre molto amato dai più piccoli per l’aria melanconica del personaggio. Quest’anno è stato l’anno di Alice nel Paese delle Meraviglie, e c’è da scommetterci che molte bambine ameranno il vestitino celeste e bianco dell’eroina della fiaba, mentre le teenager potranno prendere ispirazione dalla protagonista del recentissimo film di Tim Burton.

I bimbi molto piccoli, invece, potranno essere a loro agio in tute pesanti che ripropongono simpatici cagnolini, orsacchiotti e gattini, o ancora, potranno divertirsi travestiti da clown del circo, con tutto il corredo di piccoli e innocenti scherzi da fare ai più grandi.

Ricordate sempre, quando acquistate un vestito di Carnevale per i bambini che la stagione fredda prevede comunque che si vesta da sotto: per questo motivo, acquistate una taglia in più dell’abito ed eviterete febbre e raffreddori.

Trucchi

Chi non ama travestirsi non è detto che non possa cedere ugualmente al fascino del Carnevale: potrà, invece, scegliere qualche trucco più o meno appariscente a seconda dell’effetto desiderato. Se quello che vi preoccupa non è il risultato finale ma che la pelle non respiri o possiate essere vittime di effetti collaterali, possiamo tranquillizzarvi. A meno che non siate soggetti con allergie specifiche, non dovreste avere alcun problema con il maquillage pesante, perché si tratta sempre di trucchi controllati e sicuri, adatti anche ai bambini.

Si potrebbe iniziare dalle mani, che possono essere rivestite con unghie e artigli dalle fantasie e i colori più impensati: se lo si desidera, con un poco di dimestichezza, si potrà invece procedere direttamente sulle proprie unghie naturali, magari aiutandosi con gli appositi piccoli stencil da ricalcare con lo smalto.

Tra le ultimissime tendenze per Carnevale, smalti fluorescenti e colori metallizzati, meglio ancora se in tinte shock. Chi ha scelto un costume che lo consente, potrebbe anche completare l’opera cospargendosi di creme e trucchi dalle tonalità scintillanti: in commercio vi sono moltissimi gel arricchiti con brillantini e non sarà difficile trovare ombretti e mascara della stessa linea.

Rimanendo in tema di mascara, si potranno avere facilmente delle particolarissime ciglia metallizzate o dai colori più strani. Chi non ha paura di osare, può meglio ancora, optare per ciglia finte che possono essere applicate anche da soli, aiutandosi con una pinzetta.

Per i vostri capelli, naturalmente, le parrucche offriranno solo l’imbarazzo della scelta: quale che sia lo stile o il colore che cercate, state pur certi che riuscirete a trovarlo. Se voleste qualcosa da applicare sui vostri capelli, invece, potrete optare per toupè, finti rasta, trecce, frisé e spray colorati: l’unico limite, in tal senso, è la vostra fantasia.

Se, invece, avete la fortuna di vivere in una grande città con molti teatri, potreste recarvi presso negozi che vendono accessori per i costumi di scena e acquistare trucchi e belletti che resisteranno al calore e alle molte ore trascorse fuori a festeggiare.

Costumi fai da te

Chi ama sperimentarsi nel fai da te, potrà trovare delle ottime ispirazioni per quanto riguarda i vestiti di Carnevale. Infatti, non è detto che si debbano per forza acquistare già confezionati: con un po’ di manualità e di creatività, sarà facile realizzare alcuni modelli.

Un costume, adatto a grandi bambini, che è adatto anche per chi non ha alcuna dimestichezza con la macchina da cucire è quello da Cow boy. Basta un vecchio jeans, un paio di stivali a punta, una bandana colorata annodata senza troppa cura intorno al collo e un cappello o un cinturone che si reperiranno facilmente nei negozi di gadget.

Se si desidera qualcosa di più particolare, un ottimo suggerimento è prendere un vestito che già si possiede o che si acquisterà per pochi euro al mercato: l’importante è che stia bene indossato e che sia un modello molto semplice. Saranno poi le decorazioni e gli accessori a renderlo una maschera unica. Potreste farlo diventare, ad esempio, un abito da fatina. Per la bacchetta, prendete un bastoncino di legno e rivestitelo con un nastro del colore che preferite, ritagliate una stellina di cartone e appiccicatela in cima. Le ali possono essere realizzate semplicemente, usano del fil di ferro per fare la sagoma che sarà poi rivestita con del tulle o con dei collant colorati. Stesso procedimento per le ali di un angioletto: basta aver cura di intonare tutto con il bianco e indossare un’aureola sul capo, da ritagliare sempre nel cartone.

Per i bambini, un travestimento facile da realizzare e adatto anche al giorno di Halloween è quello da pipistrello. Si tratta solo di vestirli interamente di nero e ricavare due ali nere da un cartoncino abbastanza resistente. Sempre in tema di notte delle streghe, tutte le maschere da zombie che si realizzano molto facilmente avendo a disposizione del cerone e dei trucchi neri e rossi.


FacebookGoogle+TwitterEmail