Zaino porta bambino

In Bambini
6 February, 2014

Lo zaino porta bambino è l’ideale per una gita fuori città o per una passeggiata in mezzo alla natura, dal momento che utilizzandolo al posto del passeggino i genitori possono muoversi in totale libertà. Leggi la guida per scegliere al meglio lo zaino per trasportare il vostro bimbo.

Zaino porta bimbo

A cosa serve

Lo zaino porta bambino è uno degli accessori più comodi e pratici per trasportare il proprio figlio, dal momento che consiste in un vero e proprio zainetto da portare comodamente in spalla. In questo modo il genitore potrà camminare e svolgere qualsiasi attività con le mani libere, e tenere al tempo stesso il bambino a portata di mano per soddisfarne le esigenze.

Che si tratti di una escursione in montagna o di una passeggiata in città, queste particolari tipologie di zaini sono accessori versatili e che oltretutto piacciono molto ai bambini. Trovarsi infatti sulle spalle dei propri genitori significa poter osservare il mondo da un’angolazione privilegiata, di certo più eccitante rispetto a quella “solita” a pochi decimetri da terra. Inoltre il movimento della camminata è in grado di conciliare il sonno dei più piccoli, facendoli addormentare e consentendo al genitore di svolgere le sue attività senza interruzioni.

Proprio per via delle sue caratteristiche costruttive, lo zaino porta bambino ha certamente più vantaggi che svantaggi. Fra gli aspetti negativi vi sono il fatto che non è possibile controllare direttamente il proprio bimbo, e che è difficile estrarlo senza svegliarlo quando è addormentato. Si tratta comunque di piccolissimi disagi che sono di gran lunga superati dai vantaggi, come potrete leggere nei paragrafi successivi.

Caratteristiche

Gli zaini porta bambini rappresentano, in sostanza, una variante degli zaini da escursionismo con la differenza che al posto dello spazio per riporre attrezzatura ed abbigliamento vi è un sedile in grado di ospitare comodamente un bimbo. La maggior parte degli zaini porta bambini sono costruiti intorno ad una struttura di alluminio, leggera ma robusta, che consente di distribuire il peso del bambino in modo equilibrato tra spalle e fianchi.

Esistono zaini porta bebè particolarmente robusti, che possono essere utilizzati per trasportare bimbi fino a 18 chilogrammi di peso. Probabilmente però sono ben pochi i genitori che intendono portare sulle spalle i loro figli oltre l’età in cui essi iniziano a camminare autonomamente per lunghi tratti.

Lo zaino per bambini è un accessorio non solo pratico, ma anche sicuro dal momento che il bambino viene assicurato tramite cinghie per evitare che si possa muovere o cadere. Inoltre la presenza di spallacci e cinghie regolabili consente sia alla mamma che al papà di utilizzare lo zaino porta bambino, adattandolo alle caratteristiche del proprio corpo.

Come utilizzarlo

Uno zaino porta bimbo può essere utilizzato in una grandissima varietà di occasioni, con molta più flessibilità e versatilità rispetto ad un passeggino. Mentre infatti quest’ultimo può essere spinto solamente dove le sue ruote sono in grado di passare, lo zaino porta bambini è nettamente più comodo e maneggevole. Anche le sue ridotte dimensioni lo rendono adatto a muoversi negli spazi stretti, per non parlare della facilità con il quale uno zaino porta bambino può essere riposto in un armadio oppure nel bagagliaio della propria autovettura.

Per potere iniziare a trasportare il proprio figlio in uno zaino porta bambini bisogna aspettare che il piccolo sia in grado di rimanere seduto da solo, cosa che in genere accade intorno ai cinque o sei mesi di età. Entrando in questa fase di sviluppo, infatti, il bambino sarà in grado di tenere sollevata la testa e di rimanere seduto autonomamente all’interno dello zaino. Prima di allora, è meglio continuare a trasportare il bimbo con un marsupio.

Tipologie

Esistono svariate tipologie di zaini porta bambini, e la scelta dell’una o dell’altra deve essere valutata in funzione dell’uso che se ne intende fare, della durata del suo impiego, ma anche del peso del bambino, della comodità per la schiena del genitore e naturalmente – ultimo, ma non meno importante – del budget a disposizione.

Molti genitori preferiscono acquistare uno zaino morbido, che sia confortevole sia per chi lo porta che per il piccolo ospite che vi verrà trasportato. Questa soluzione è ideale per i brevi tragitti, ma in caso di utilizzo più intensivo è senza dubbio consigliabile uno zaino leggermente più rigido che a lungo andare non sforzi il corpo in posizioni innaturali.

Di zaini porta bambini esiste una grande varietà di dimensioni e modelli, e quelli di fascia di prezzo superiore sono spesso dotati di caratteristiche utili come ad esempio tasche extra ed accessori. Inoltre in commercio si possono trovare marsupi convertibili in zaini porta bambini e viceversa, particolarmente utili quando si vuole acquistare un solo accessorio invece di due separati.

Per un uso da esterno, esistono zaini porta bambini realizzati con gli stessi tessuti tecnici che si usano per gli zaini da montagna. Questi modelli sono indicati per lunghe camminate all’aperto e sono spesso dotati di tasche e scomparti aggiuntivi per riporre acqua, cibo o vestiario. Sempre per un impiego all’aria aperta, è possibile corredare lo zaino di protezioni per la pioggia, il vento e o il sole.

Vantaggi dello zaino porta bambini

Gli zaini porta bambini sono molto utili perché consentono ai genitori di trasportare i propri figli in modo agile e decisamente pratico, senza dover ricorrere ad ingombranti passeggini. Questi zaini sono ad esempio molto apprezzati dai genitori che amano camminare in montagna, e che con la nascita di un figlio non intendono rinunciare al piacere di un’escursione. È sufficiente che il piccolo abbia qualche mese per iniziare a portarlo con sé nel suo zaino, ed è sicuramente una gioia poter condividere con tutta la famiglia una gita in mezzo alla natura.

Anche se da noi è inusuale vederli in città, in molti paesi soprattutto del nord Europa sono tante le mamme che portano in giro il proprio bimbo in uno zaino, mentre ad esempio vanno a fare la spesa al supermercato o si dedicano alle loro commissioni. Anche in questo caso lo zaino porta bambini rappresenta un’eccellente soluzione per avere sempre con sé il piccolo durante la giornata, ma attenzione alle sue manine che potrebbero afferrare gli oggetti sugli scaffali dei negozi!

Gli zaini porta bambino sono inoltre resistenti e lavabili, quindi la loro durata nel tempo è ottima e quando non ne avrete più bisogno potrete prestarli a un’amica oppure rivenderli.

In commercio si possono trovare zaini per bambini prodotti da aziende note e meno note, e in quest’ultimo caso, anche se i prezzi possono essere particolarmente attraenti, è bene controllare attentamente il prodotto e la qualità delle sue componenti prima di procedere con l’acquisto.

È bene prendersi tutto il tempo necessario per scegliere, soprattutto cercando il modello che si adatti meglio alla forma del proprio corpo ricordando che sono le gambe, e non le spalle, le parti del corpo sulle quali la maggior parte del peso deve ricadere.

In genere per acquistare uno zaino porta bambini comodo e dotato di buone caratteristiche costruttive si spendono dagli 80-90 euro in su. Gli zaini dotati di molti optional, tuttavia, possono costare anche 150 euro e più.


FacebookGoogle+TwitterEmail