Lenti a contatto colorate

Hai mai pensato di poter cambiare sguardo? È proprio questa la novità accattivante delle lenti a contatto colorate, in grado di dare una nuova luce ai tuoi occhi, simpatica, sensuale o spettrale a seconda dei gusti. Continua nella lettura di questa guida per conoscerne caratteristiche, tipologie e prezzi.

Lenti a contatto colorate

A cosa servono

Ce n’è davvero per tutti i gusti, è proprio il caso di dirlo, avrai l’imbarazzo della scelta. E perché allora non prenderne di vari tipi, così da provare ora una ora l’altra? Se uno sguardo vale più di mille parole, allora mille sguardi diversi quanto varranno?

Lo puoi scoprire solo con le lenti a contatto colorate! Non si tratta solo di lenti monocromatiche che modificano in modo uniforme il colore dell’iride dei tuoi occhi, bensì si trova in commercio una vasto assortimento di lenti policromatiche e a fantasia, per esprimere al massimo la tua originalità.

Un esempio, ricordi le “tre sorelle” del famoso patto? Sì, proprio occhi di gatto! Se vorrai potrai indossare i veri occhi di gatto, che rendono la tua pupilla una fessura felina e donano alla tua iride diverse colorazioni, dal giallo dei gatti neri al rosso dei gatti infuriati. Per chi poi ha voglia di fare lo zombie ci sono lenti completamente bianche che sbiancano persino la pupilla.

Infatti le lenti a contatto colorate sono l’ideale non solo per un tocco estroso al tuo look di tutti i giorni, ma possono essere un’ottima trovata per una festa in maschera dove davvero si vuole dare il meglio di sé con il proprio costume. Esistono infatti lenti a contatto colorate ideate proprio sul tema specifico dei famosi personaggi dei film e dei cartoni animati. Esiste addirittura un tipo di lente di colore ed effetto diverso per ognuno dei personaggi della saga di Twilight, da Bella ai vampiri ai licantropi. Una ciliegina sulla torta di un travestimento perfetto, per chi davvero vuole entrare nel personaggio a tutti gli effetti.

Anche per recite e sceneggiati a teatro le lenti a contatto colorate sono di grandissimo effetto scenico, da provare. D’altronde, le usano anche ad Hollywood.

La moda delle lenti a contatto colorate

Le lenti a contatto colorate hanno fatto la loro comparsa sui set cinematografici per sopperire ad esigenze di copione o di effetti speciali. Nei film in cui qualcuno deve interpretare un diavolo assatanato, l’attore può indossare delle lenti con l’iride rossa o viola per creare tale effetto. Se la storia narra di una fanciulla dagli occhi blu ma l’attrice prescelta è mora, essa può non solo tingersi i capelli ma anche gli stessi occhi, trasformandoli in limpidi occhi azzurri con un effetto sorprendente.

Queste lenti a contatto colorate, anche dette lenti cosmetiche, hanno poi dettato la moda anche tra gli spettatori, infatti adesso si trovano in commercio a prezzi accessibilissimi anche per chi non deve recitare su un set ma vuole dare un tocco in più alla sua vita di tutti i giorni, una moda chic che adesso è alla portata di tutti. È facile lasciarsi contagiare dalla voglia di provare almeno per un giorno il brivido di uno sguardo differente. Chissà come mi guarderanno gli altri quando si sentiranno guardati da occhi diversi? È proprio un modo divertente di cambiare ogni tanto il proprio punto di vista.

Gli stessi attori famosi e i vari altri vip non si limitano ad indossare le lenti a contatto colorate solo quando il copione lo impone loro, ma anche per puro sfizio. Così facevano, tra le altre, Britney Spears e Paris Hilton, e anche Naomi Campbell e Linsday Lohan. Addirittura si può trovare in rete una foto di Britney in cui si distinguono chiaramente un occhio azzurro e un occhio castano. Uno scherzo voluto per spiazzare i fan oppure una svista, una lentina azzurra scivolata via senza che la diva se ne sia accorta? Come canta una nota canzone latina “chissà, chissà, chissà!”.

Modelli

Quali sono i più strepitosi modelli di lenti a contatto colorate? Qui te ne diamo un assaggio.

  • stile Alchimista: sono lenti colorate di bianco con un teschio sopra la pupilla, per un aspetto davvero macabro;
  • stile Avatar: dal famoso film Avatar, queste lenti hanno due tonalità di giallo concentriche, una più chiara all’interno e una più scura all’esterno, lasciando la pupilla nera al centro;
  • stile bandiera italiana: sono lenti a contatto colorate a strisce verde bianco e rosso come la bandiera italiana, anche questa volta la pupilla rimane nera ed è solo l’iride a prendere l’effigie a strisce;
  • stile insanguinato: l’iride si colora di bianco con venature di sangue. Davvero raccapricciante;
  • stile cappellaio matto: dal personaggio di Johnny Depp nel film su Alice nel Paese delle Meraviglie, queste lenti hanno l’iride gialla contornata di nero;
  • stile rifiuti tossici: sull’iride si disegna il simbolo giallo e nero dei rifiuti tossici, con la parte gialla che può diventare fluorescente al buio;
  • stile quadretti: fanno venire gli occhi a quadretti;
  • stile gatto: la pupilla si assottiglia proprio come quella dei gatti, mentre l’iride può essere scelta di diverse colorazioni;
  • stile drago: la pupilla si assottiglia anche qui come quella dei gatti, ma stavolta l’iride è a raggi frastagliati come un piccolo sole;
  • stile Naruto: dal personaggio manga, a fantasia rossa e nera;
  • stile optical: l’iride è a spirale, creando l’illusione ottica del movimento;
  • stile Terminator: l’iride è rossa e la pupilla nera è di forma quadrata;
  • stile Umanoide: l’iride è bianca e la pupilla è rossa;
  • stile Twilight: l’iride gialla o rossa ha lo scintillio del crepuscolo;
  • stile Voldemort: dall’arcifamoso cattivo di Harry Potter, la pupilla è nera e l’iride è rossa con il contorno nero;
  • stile Zombie: l’iride è azzurro ghiaccio con il contorno nero, la pupilla può essere bianca o nera.

Ci sono controindicazioni

Ovviamente quando si sceglie di comprare lenti a contatto colorate bisogna usare tutte le precauzioni possibili. Innanzitutto assicurarsi che siano di buona qualità. In questo caso scegliere un marchio conosciuto è in certo modo una garanzia di maggiore affidabilità. Bisogna ricordare infatti che le lenti a contatto colorate sono pur sempre corpi estranei che si inseriscono nell’occhio, quindi non va trascurata l’igiene e la buona manutenzione della lente. Senza i giusti accorgimenti oppure utilizzando delle lenti di scarsa qualità si rischia di causare danni alla cornea, la membrana trasparente esterna dell’occhio, ovvero il punto dove la lente aderisce.

Le lenti a contatto colorate possono essere acquistate senza prescrizione e si vendono anche su internet, però bisogna seguire attentamente le indicazioni riportate sul foglio illustrativo per un corretto utilizzo. È importante non far seccare la lente, tenendola sempre idratata con l’apposito liquido per le lenti che ricrea l’acqua fisiologica con la salinità naturale presente nel nostro corpo. Inoltre, bisogna lavare sempre bene le lenti con il liquido per lenti prima e dopo l’utilizzo.

Le lenti a contatto colorate, come tutte le altre lenti a contatto, non devono essere tenute agli occhi per troppo tempo di fila, in particolare non bisogna eccedere il tempo massimo indicato sulla confezione. Questo vale anche per la scadenza delle lenti. Se si tratta di lenti mensili, non bisogna portarle per più di un mese. Quando si acquistano delle lenti a contatto colorate bisogna sempre controllare la data di scadenza per assicurarsi che non siano già scadute. Le lenti a contatto scadute perdono elasticità e possono graffiare l’occhio, quindi bisogna fare molta attenzione a rispettare le scadenze indicate sulla confezione. Inoltre, se si portano le lenti per troppe ore di fila si rischia di affaticare l’occhio e di impedirne la normale lacrimazione.  Infine, bisogna fare molta attenzione a non addormentarsi mai con le lenti agli occhi, perché potrebbero spostarsi e incastrarsi sotto le palpebre, graffiando la cornea o le palpebre dall’interno.

Come scegliere

I diversi tipi di lenti a contatto colorate rispondono a differenti esigenze di base. Innanzitutto, le lenti a contatto colorate possono essere senza gradazione oppure con gradazione correttiva. Queste ultime sono per chi vuole unire l’utile al dilettevole, correggendo un difetto della vista e migliorando il proprio aspetto estetico. Ma, come si diceva, possono essere impiegate anche per puri fini estetici.

Le lenti a contatto colorate possono essere migliorative, e in questo caso il colore è semitrasparente e dona una tinta leggermente diversa all’occhio, quindi funzionano meglio sugli occhi chiari o comunque possono cambiare solo leggermente il colore di base naturale dell’occhio.

Ci sono poi altre lenti a contatto colorate chiamate opache o di mascheramento che servono per cambiare completamente il colore degli occhi, quindi rendendoli ad esempio da marroni ad azzurri o da azzurri a marroni. Se però queste lenti si dovessero spostare, essendo opache rischiano di ridurre la visibilità se per esempio la parte colorata viene a coprire parzialmente la pupilla.

Esistono infine le lenti a contatto colorate a fantasia, come quelle che sono state elencate precedentemente, che sono decorate con immagini speciali e possono assumere, oltre a diverse colorazioni, anche un aspetto fluorescente.

Le lenti a contatto colorate possono essere monouso oppure mensili, anche se ovviamente costano un po’ di più rispetto alle normali lenti mensili correttive. Che aspetti allora a dare sfogo alla tua fantasia con le lenti a contatto colorate?